venerdì 18 maggio 2007

Puntata dedicata agli anni '80 - parte I


"È finita? Hai detto finita? Non finisce proprio niente se non lo abbiamo deciso noi! È forse finita quando i tedeschi hanno bombardato Pearl Harbour? Cavolo, no!"

John Belushi, Bluto in Animal House


Ho sbattuto in un sito interamente dedicato agli anni '80, stava per partire la lacrimuccia ma invece credo che darò sfogo ai sentimenti [!] con un paio di post un po' minchioni :)


Per iniziare, se la vostra generazione ci è passata, andate a vedervi questo: io confermo e sottoscrivo tutto l'elenco.
Come sarei cresciuto se non avessi avuto il Commodore, il pallone pazzo SuperTele ma soprattutto la mia BMX rossa?


5 commenti:

ansel ha detto...

grazie per quella foto del Super Tele, il pallone ovale per definizione, il pallone che se lo calciavi troppo forte svirgolava, il pallone che se finiva sugli spini si bucava, il pallone che tagliato a metà diventava una scodella di plastica... e il pallone Tango (vorrei ma non posso, surrogato del pallone di cuoio vero) te lo ricordi?

Bersntol ha detto...

Il mitico Tango! Oggetto della cupidigia di ogni maschietto, conferiva al suo possessore vari superpoteri:

Plebe: non è goal è palo pieno! [ai tempi si trattava di linee disegnate coi gessetti rubati a scuola]
PadronTango: se non mi date il goal me ne vado e mi porto via il MIO pallone condannando voi plebe ad andare al tabacchino a comprarvi un pessimo SuperTele per finire la partita!
Plebe: 1 a 0 per la squadra di PadronTango...

Bersntol ha detto...

Anzi. Come dicevi tu anche il SuperTele aveva un dono, ed era quello della "traiettoria imprevedibile", contro cui fior di portieri hanno dovuto capitolare.

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good