venerdì 30 maggio 2008

SuperMario su Melagodo

Volete sapere come mai alle donne viene la cellulite e agli uomini no?

Leggete leggete...

Qualche film visto ultimamente

Come per l'ultima volta, riassumo qualche film visto a casa [o al cinema, parlandone in super-ritardo]: locandine e link da mymovies.it




Wonderland

Ok, John Holmes lo conoscevo già [vorrei ben sentire qualcuno dire di non averlo mai sentito nominare :) ].

Il film parla di un caso realmente accaduto su cui non fu mai fatta luce. Il pornoattore viene dipinto molto realisticamente, così come la realtà della Città degli Angeli negli anni '70-'80; la polizia non fa una gran figura. Comunque, niente scene di nudo, tanta droga e parecchia violenza.
Un sacco di attori di nicchia, più Paris Hilton che riesce ad infilarsi anche qui, vabbè.





Cloverfield.

Se andate a leggervi la recensione linkata - ma soprattutto i commenti degli utenti - vedrete come questo sia uno di quei film che spaccano: o ti piace o non lo sopporti.

Io, sorvolando sull'irrazionalità della trama e su un principio di mal d'auto [causa uso della camera a mano], sono rimasto incollato allo schermo.

Tanto più che il battage pubblicitario è stato caratterizzato dal marketing virale, l'ultima moda [per saperne di più, cercate in rete e sui blog a riguardo di "Cloverfield"]

Questo film lo riguarderei.




Guida galattica per autostoppisti

Come sopra: o lo ami o lo odi.
Passato in RAI a tarda notte, al contrario di Cloverfield questo film non mi è piaciuto per niente.

Se vi chiedete come mai non sono andato a dormire, è presto detto: l'ho registrato e visto il giorno dopo, e anche se la tentazione di premere il tasto "eject" era fortissima, ho tenuto duro per tutta la durata della cassetta.

Me ne sono pentito, ma l'ho visto tutto.


giovedì 29 maggio 2008

Chiavi di ricerca

Siccome era da un [bel] po' che non curiosavo, ecco alcune tra le principali ragioni che hanno fatto arrivare ignari internauti su questo blog:


[in ordine decrescente; a volte la vicinanza di alcune voci sembra tutto fuorchè casuale]


vendo falco [sai che novità]
blog strani
patata simpson [mitico bulletto]
istruzioni ikea
sosia jared leto
emmental
gnocche [e chi non le cerca...]
il cervello femminile
jennifer lopez sedere [però sul blog non c'è, ne sono sicuro]
nonna nunzia
birra fravort [se ne parla da tempo, ma in commercio mica l'ho trovata]
fravort birra [forse la proprietà commutativa non era esattamente intesa così...]
scorreggia [...]
supermario trento
come rassodarsi [...]
cosa piace alle donne [boh]
formaggio svizzero
foto uccelli migratori
gatto drogato
i vagabondi del dharma
mutande usate [questa spiegatemela voi]
su per el bondon [gh'è vache zize con i campanaziiiiiiiiii]
surgelati
cervello femminile
drogatto
immagini del latte
jennifer lopez culo
uomo che piace alle donne
zo n'te l'adesot
alle donne piace lungo
blog trento bencivenga
che tipo di donna piace agli uomini? [mi viene in mente la famosa barzelletta]
comici trentini
culo di jennifer lopez
culo jennifer lopez
culo lopez
falco vendo
il ponte di legno a panchià
imprintare un falco
jennifer lopez bottom
uomo che piace
zimbar earde
zo 'n te l'adesot
zo nel'adesot ghe pantegane
zo per l'adesot
"le parole sono fonte di malintesi"
"lui è più giovane di lei"
5 per mille a chi darlo [a me a me!!]
alle donne che uomo piace
alle donne piacciono i bastardi
alle donne piacciono i bastardi e agli uomini
altezza pavimentazione
alè alè trentino su per el bondon
alè alè trentino zò nel adesot
am toi una gilera
ape 50 sul ghiaccio
bicicletta scassata
cacca
cacca di orso [bella grossa]
caccia ai caprioli in alto adige
ciubecca suoneria
clangula hyemalis
claudia andreatti piedi nudi [devo preoccuparmi?]
divisa da kaiserjager
foto estate pub di garniga terme [personalmente, mai stato...almeno credo]
giancarlo rado [un grande]
idee tatuaggi "lince"
il culone di jennifer [ah, ecco]
immagini puffi jamaicani [voi vè sbusà]
lago erdemolo da roncegno c'è neve? [dipende da quando vai :)]
levico terme autovelox
nichilismo niciano
orso carega
orso che canta
orso strano
pallosa
perchè joffo ha dato il titolo un sacchetto di biglie
piuttosto che na donna me togo na gilera
scoiattolo che scorreggia
scoiattolo scorreggione
scorreggione
signore dei tarzanelli titanic
tema in classe :la mia mamma
topless lago
trakking con bambini




but the winner is...

ragazza single zona val dei mocheni

[cerchi una che abbia una baita magari?]

Festival dell'economia - edizione 2008

All'inizio, da buoni trentini, lo si guardava con sospetto. Già l'anno seguente, tutti pazzi per lui.

Ora, ci stiamo assuefando...

...al Festival dell'economia - edizione 2008 [clicca per il solito sito ufficiale]

martedì 27 maggio 2008

Sunset


Ero tutto contento per la giornata calda, finchè non ho sentito Zero al telefono: mi ha fatto notare che fra meno di un mese le giornate ricominceranno ad accorciarsi.

Azz

lunedì 26 maggio 2008

Localizzaci!


Loc.alize.us: idea carina, e visto che il sondaggio lo sta vincendo il larice arancione...




PS. quella che vedete, indovinate un po'...esatto, è la Valle

E+F+G

[non necessariamente in rigoroso ordine alfabetico: come mi vengono in mente; alcuni potrei averli già elencati in qualche post precedente]


E

[e]‘mbroiar = imbrogliare
entrek = intero [ma anche sportivamente poco dotato]
[e]'ndrizar = raddrizzare
[e]'ndaquàr = annaffiare
enzopetàrse = inciamparsi


F

faliva favilla, scintilla
fink = fringuello [orbo come ‘n fink]
fèrla = stampella
fào = faccio, voce del verbo fare
[quela dal] formài = quella che ti sistema, soprattutto se te la sposi
formài = formaggio
fén = facciamo oppure fieno
falòpa = fannullone
fighi de cavai = cacca di cavalli
fize = pieghe, grinze
furèsta = straniera, forestiera


G

grep = sporco resistente [anche riferito all’igiene personale]
giàz = ghiaccio
ganf = crampo
giòm = gomitolo
gnamp, gnampo = ingenuo
grasa = letame animale ottimo per concimare
gròp = nodo
grombiàl = grembiule
gualìf = spianato
gaurlo = non ne sono sicuro, credo si intenda "scemotto"
gàta = batuffolo di polvere
graniz = fuliggine, residuo di combustione [molto usato in caso di braciolate]
gaban = cappotto
gàida = grembo
gazèr = casino, chiasso
grànten = mirtillo rosso
gràtarola = grattugia
guide = viti [metalliche]


Altri suggerimenti con la "E", "F" o "G"?

D


[non necessariamente in rigoroso ordine alfabetico: come mi vengono in mente; alcuni potrei averli già elencati in qualche post precedente]

descantabaùchi = trauma accidentale che riporta alla dura realtà le persone perse nei propri pensieri
destràni = nostalgia
disnàr = pranzo
dopodisnàr = pomeriggio
denti de cagn = tarassaco
descolz = scalzo
daverzer = aprire


Altri suggerimenti con la "D"?

sabato 24 maggio 2008

Giro d'Italia sul Lagorai

Non che sia un gran appassionato, ma la tappa del Giro d'Italia 2008 che attraversa il Lagorai [VR - Mori - Aldeno - Vigolo Vattro - laghi - Borgo - passo Manghen - Cavalese - Pampeago] non ho voluto perdermela...complice anche il meteo di oggi, che non invogliava ad uscir di casa.

Bella impresa del vicentino Sella.

Sul Manghen faceva freschetto e c'erano nuvole basse e belle lingue di neve.
Qui sotto vedete un tifoso particolarmente caloroso, appena prima del passo.


venerdì 23 maggio 2008

Cantine aperte 2008


Domenica 25 maggio, dalle 10 alle 18.

Magari quello di fianco a voi col bicchiere in mano [vuoto, da riempire un'altra volta] sarò io.

giovedì 22 maggio 2008

Orsi nel Lagorai

Già che se ne parla da ieri.

In effetti è strano che l'orso non abbia ancora colonizzato il Lagorai: la "barriera" costituita dall'Autobrennero [che inizialmente gli esperti avevano indicato come deterrente massimo all'espansione verso est] è stata più volte elusa; la catena montuosa è poco antropizzata, è estesa, con malghe, apiari, greggi di ovini erranti, corsi d'acqua; il territorio è sempre Provincia di Trento quindi non ci sarebbero noie legali.


E allora?


Bè, sappiamo che l'orso passa più volte, ce ne sono i segni [ma vengono pubblicizzati poco, non chiedetemi il perchè].

Anche l'opinione pubblica sembra essere più sfavorevole [forse un ulteriore motivo per cui le notizie non girano molto?]

Nel Trentino orientale c'è il PNAB, ciò è una tutela in più [anche per le altre specie animali, sottostanti all'orso nella catena alimentare].

Le reimmissioni sono comunque state fatte lì.

L'habitat ad est [rispetto ad ovest] è lievemente meno idoneo, ci sono meno grotte per svernare [ma bè, non è il caso di fare i difficili] . Il "Rapporto orso" in effetti individua un areale potenziale su tutto il versante fiemmese, per non dire della Marzola...

Ogni tanto qualche orso manca all'appello; indiziato è il bracconaggio, fenomeno che ad est sembra essere più diffuso [con enclavi contraddistinte da livelli allarmanti][non vi dico dove].



Insomma, idea mia: arriverà.



NB: questi pensieri soprastanti non vengono da esperti ma sono semplici ragionamenti dell'autore, probabilmente sbagliati. Diciamo che questo di oggi è stato un discorso da bar.


Orsi del Lagorai: finora ci sono questi



Adesivi sulla cassetta del libro di vetta, monte Rujoch.




Jack Kerouac

"Dobbiamo andare e non fermarci finchè non siamo arrivati.


Dove andiamo?


Non lo so, ma dobbiamo andare""



Tratto da "Sulla strada"

Anche se io preferisco sempre "I vagabondi del Dharma"

Pastori mocheni



Dal cognome, dieci a uno che è mocheno :)


mercoledì 21 maggio 2008

Ora l'orso passeggia anche in autostrada

Un giovane maschio, di appena 2 anni e mezzo, si deve essere stufato anche del lago di Garda e poco meno di un mese fa (tra la metà di aprile ed i primi di maggio) ha attraversato in un colpo solo A22, statale e ferrovia all'altezza di Ala

[da l'Adige online]

martedì 20 maggio 2008

B+C


[non necessariamente in rigoroso ordine alfabetico: come mi vengono in mente; alcuni potrei averli già elencati in qualche post precedente]


babe/betoneghe = chiacchierone [con malizia nel caso di betonega]
bacan = rozzo, contadinazzo ma anche trentinaccio; a volte anche nell’accezione “baccano” cioè rumore
bait = baita o capanno degli attrezzi
bonorìf = mattiniero
bina = fila
binar = prender su, raccogliere ma anche: binete ensema en toc de moros
bis = serpente
bisèrdola = lucertola
bòcia = ragazzo
bòmbi = confetti o anche quei calabroni grossi e tondi
brovènt = bollente
bore = tronchi d'albero
brigolot =vermicello, insettino [es. brigolot dela salata]
bròz = brocco, cavallo spompato o anche giocatore scarso
but = germoglio
bigol = poco sveglio ma anche organo maschile
biòt = privo di companatico ma anche nudo
boàzza = cacca di vacca
brasa = brace [es. quela lì l'è 'na brasa scuerta]
bàla = ubriacatura
bedola = betulla


cit = un po’, un pizzico
cànchen = cardine [el me fa nar fòr dai càncheni]
cròz = roccia
càora = capra
ciot = caprone
coìr = raccogliere, soprattutto riferito alle mele
conza = concia, la marinatura della carne prima delle braciolate
cucar = sbirciare
croset = wc
celèt = secchio
cisolar = bruciacchiare ma anche inteso come tagliuzzare o comunque recidere
crossnòbol = passero ma io l’ho sentito dire anche di tiro molto forte [nel calcio]
caliar = calzolaio
caliarada = cosa fatta con pressapochismo [es. l’a fat ‘na caliarada]
capùs = cavolo cappuccio
ciórciole = pigne
carega = seggiola
ciapà = preso, anche inteso come appassionatissimo, innamoratissimo
ciapar = prendere
ciuciar = succhiare



Altri suggerimenti con la "B" o la "C"?

lunedì 19 maggio 2008

A


[non necessariamente in rigoroso ordine alfabetico: come mi vengono in mente; alcuni potrei averli già elencati in qualche post precedente]


ampómole = lamponi
af = ape
àgola = aquila
asiada = preparata
asè = aceto [es. l'è nà 'n asè]
ancòi = oggi
arènt = vicino [es. la scala l'è postada arènt al mur]
armari = armadi
assòt = asse ma anche tavola da snowboard; se assòti si riferisce agli sci
arioma = agitazione [es. te me fai vegnir l'arioma]

Altri suggerimenti con la "A"?

Le caserme alle Viote e fortificazioni varie




Si era già scritto della Festung Trient e dei segni lasciati dalla guerra.
Il Comune di Civezzano e l’Ecomuseo dell’Argentario sono molto attivi nel dare visibilità a ciò che resta dell’ottima opera difensiva austriaca.


Se sapete il tedesco, o se avete semplicemente voglia di vedervi le foto, un gruppo di tedeschi è addirittura venuto qui in ferie qui per documentarsi a riguardo. Peccato che abbiano trovato poca divulgazione, tanti ruderi e tantissima sporcizia.
Un po' come i ricordi che ho da bambino, dei classici giri nelle montagne sopra Trento: più che reperti della guerra, vedevo trincee piene di vegetazione ed immondizie, stoi usati da privati, feritoie tetre.


Lentamente comunque le Amministrazioni stanno recuperando queste importanti testimonianze storiche: nelle Caserme alle Viote ora è ospitato il Centro di Ecologia Alpina

Su Flickr ho trovato un paio di foto.

venerdì 16 maggio 2008

La catena del Lagorai

Questa è una presentazione "presa in prestito" da GirovagandoinTrentino [puntata "Le Pozze"]:


L'ultima area "wilderness" delle Alpi
Ci troviamo in una delle zone meno frequentate del Lagorai, la catena montuosa nel Trentino orientale che fa da spartiacque tra la Valsugana e la Valle di Fiemme. Mentre in altri luoghi più blasonati bisogna mettersi in coda sui sentieri, qui può capitare di camminare giorni interi in quota senza incontrare nessuno. Noi di Girovagando, in una recentissima uscita il 24 agosto 2003, cioè in piena stagione turistica, in tutta la giornata abbiamo incontrato appena 5 persone, ovvero 3 escursionisti e un pastore col suo aiutante! Questo è il Lagorai! Centinaia di km di sentieri in quota, in buona parte ricavati dalle vecchie mulattiere della prima Guerra Mondiale, attraverso boschi, pascoli, trincee scavate nelle pietraie e sulle creste: ben 100 laghetti alpini punteggiano le numerose vallate meridionali e settentrionali: è la più grande e forse più bella area "wilderness" dell'intero arco alpino. L'elevazione massima non raggiunge i 3000 metri, la morfologia delle sue cime porfiriche offre scarse possibilità di arrampicata rispetto ad altre zone dolomitiche, ma un numero pressoché infinito di escursioni in una catena montuosa lunga quasi 100 km, con decine di vallate che scendono dai vasti versanti settentrionale e meridionale. Gli amanti della pace e del silenzio trovano qui il loro eden, lontano dal chiasso delle località turistiche alla moda [...]



Sotto invece trovate un contributo da Youtube [grazie a gcmolteni][sorvolate sulla scritta "Val Sugana"...]







Promemoria - saldi in biblioteca

giovedì 15 maggio 2008

Aggiornamento al post del 7/4

Castelli del Trentino

Su un libro come questo - ma curato dal mitico Aldo Gorfer - ho trascorso l'infanzia facendomi delle gran seghe mentali e stressando maestre e genitori. Il libro l'ho ripreso in mano ieri sera per caso ed è come quando ritrovi un vecchio amico: subito affiorano tanti ricordi.

Mi sorprende vedere come ai tempi [anni '70/'80] molti castelli fossero privati e/o in decadenza: in questo caso la Provincia ha speso bene i suoi soldi [vedi restauro Castel Beseno, Castel Drena, etc.].


In rete si trova qualcosina, principalmente lavori di appassionati: cose buone o più "artigianali", link saltati e siti di associazioni.


Qui un quadro generale [anche di altre realtà, per chi volesse]

mercoledì 14 maggio 2008

Nostalgia d'Australia



E che stiamo andando verso la bella stagione!

[ma li avete visti? Nuvoloni grigi e minacciosi e carichi di lampi, verso la val dei Mocheni oggi?]


Insomma, la nostalgia d'Australia colpisce ancora: sono incappato nel blog di una ragazza trentina "downunder" e la prima foto che vedo è quella di un kookaburra appollaiato su un davanzale, di fronte a una moka.


Ahhhhhhhhhh nostalgiaaaaaa


[il blog devo anora leggermelo; per ora mi son guardato qualche foto]

martedì 13 maggio 2008

Enrico Brizzi – Il pellegrino dalle braccia d’inchiostro


Nel 1994 “Jack Frusciante…” aveva buttato un ventenne bolognese sul palcoscenico: le luci della ribalta, come sempre effimere, si erano presto spente, ma non per questo Brizzi aveva perso di vista la sua strada.

Qualche alto e basso, qualche deviazione [nella musica, nell'amicizia, nella famiglia] e poi nel 2005 “Nessuno lo saprà”, che sicuramente più di un critico avrà definito come il libro della rinascita e della maturità. Noi qui siam alla buona e ricordiamo che la lettura si era rivelata una sorpresa molto positiva [vuoi anche per la tematica del viaggio unita a quella della natura, entrambe a noi molto care].


Insomma la storia di un viaggio “da costa a costa”, dal Tirreno all’Adriatico, su antichi sentieri, con gli amici di sempre era davvero un'ottima uscita. Anche perché E.B. arricchisce il camminare con i suoi pensieri di ragazzo cresciuto: un bel modo di far immedesimare nel narrato la mia generazione.

Sempre i critici avrebbero [avranno] probabilmente citato nomi importanti, che so, Thoreau, Kerouac, Chatwin, Theroux. Ma – e ora finalmente arrivo al “Pellegrino” – nei ringraziamenti della nuova opera troviamo un certo Bill Maier [boh, in rete ne avrei trovato uno che scrive di pedagogia, sarà lui?] e Mario Rigoni Stern.


Il format è lo stesso – vincente – del libro scritto nel 2005: alla base un cammino di ispirazione religiosa, la Via Francigena, che Enrico intraprende da Canterbury, per finire a Roma mesi dopo. Di ciò c’è in rete un diario di viaggio ufficiale oltre a vari siti dedicati.

Ma nel romanzo non troviamo un semplice camminare: gli incontri, le esperienze, i pensieri sono la base di partenza per un arricchimento, una serie di invenzioni letterarie innestate sul resoconto di parte del viaggio [il tratto svizzero scollinando al passo del gran San Bernardo fino ad Aosta].

La religiosità che ci si aspetterebbe dal tipo di itinerario è lieve ed è fautrice del giallo ideato dall’autore. Un giallo che parte un po’ tardi, si risolve in modo inaspettato e lascia anche il passo ad una specie di morale [ma si sa che le morali sono spesso soggettive]


In parole povere: bello, sicuramente da leggere, ma continuo a preferire “Nessuno lo saprà”


Bè, il filone è produttivo: i nostri sono ora impegnati nel proseguo: da Roma a Gerusalemme [con tanto di aggiornamenti day by day]



lunedì 12 maggio 2008

Meltin' pot


Una volta erano le piazze, i luoghi di aggregazione per eccellenza.

Poi sono arrivate le auto; gli architetti si sono inventati gli arredi urbani [che talvolta, pur essendo studiati per agevolare l'avvicinamento della gente, producono l'effetto contrario]; è aumentata la criminalità [cercando di essere apolitici: provate, voi, ad attraversare piazza Dante a TN da soli, e ditemi se non si ha la sensazione de meter el cul nele peade]; anche il clima trentino non ci agevola.

Quindi per tutta una serie di circostanze i luoghi di aggregazione tradizionali come appunto piazze/parchi/panchine sono stati nel tempo soppiantati dai bar, dalle sale giochi, dai centri fitness, per finire con gli orridi CENTRI COMMERCIALI.



Bene, tutto 'sto preambolo pseudosociologico per parlare della nuova ciclabile lungolago, frequentatissima a tutte le ore [visto con i miei occhi] dai locali e da foresti, a piedi, in bici, coi pattini in linea, col cane...


Capita di partire dal paesot per andarci a correre e di doversi fermare troppo spesso a salutare gente che non si vedeva da tempo.

Mi sa che le anatre, padrone della sponda per anni, stan già spulciando gli annunci sul giornale per cambiar casa...

Etnografia: la II guerra mondiale nei ricordi degli anziani



Sul sito del Comune di Mezzolombardo trovate pubblicato il lavoro di ricerca svolto da una studentessa in tesi: una raccolta di fonti orali volte a ricordare eventi legati all'occupazione nazista


PS. restando "on site", se foste interessati è aperto un concorso fotografico a tema [regolamento in pdf]

domenica 11 maggio 2008

Alberi

Fare una classifica è per me riduttivo; comunque questi sono alcuni degli alberi che preferisco:


Larice

[eccone un disegno]


Una specie vegetale molto diffusa da noi; veramente suggestiva in autunno





Betulla

[eccone un disegno]


Pianta pioniera, sopravvive anche in terreni acidi, sabbiosi, paludosi: necessita però di tanta luce










Gingko biloba

[addirittura preistorico; per avere un'idea della sua tenacia si dice che un esemplare sia sopravvissuto anche alla bomba atomica, ad Hiroshima]












Greenpeace propone un interessante studio sui legnami in commercio [in pdf]: alcune foreste sono certificate ma la maggior parte [Europa dell'est, Terzomondo] è sfruttata senza sostenibilità nè attenzione.
Mi rendo conto che acquistare legna non è cosa da tutti i giorni, ma magari quando sceglierete un comodino o un soprammobile ripenserete a quanto letto.

Primavera!



[sondaggio chiuso]


profumo di alberi in fiore: 6 voti
era ora!! l'inverno ci aveva rotto: 6
devo mettermi a dieta in vista delle ferie estive: 3 voti
gli orsi escono dal letargo: 2
il meteo è un po' pazzo/azz...allergie/peccato...basta sciate: 1 voto a testa
il bosco si risveglia/ah si? bè non ci son più le mezze stagioni/ma non ho ancora visto le rondini: all'asciutto

venerdì 9 maggio 2008

Addio, Bruno


"Ricordetelo ben, se rampega prima co' la testa, po' coi pei, e sol ala fin co' le man".

Bruno Detassis

Traversata del Lagorai



Qui ci sarebbe molto da dire, ma avete sentito che caldo?

Ergo non ho voglia di sforzarmi troppo, oggi.

Intanto, [un po' di strabàuz, aggiungerei] trovate delle comode mappe del Vanoi

giovedì 8 maggio 2008

TG minoranze


TCA ha varato il nuovo sito:

ora potete vedervi le vecchie puntate di Sim to en Bersntol, Ercaboan e Zimbar earde!

Confronto all'americana



Secondo me è una gallina di forcello, poi non vi stresso più, promesso :)





[la foto a sx è mia, a destra l'ho recuperata da non ricordo dove su internet]

Trient rulez!

Almeno stando al sito di Sportitalia...

Trento rulez!



Trento campione!




La squadra di pallavolo, l'**** [come sapete, non nomino lo sponsor], ha vinto la bella contro Piacenza!!

Bella partita e bella atmosfera, anche se in città non ho visto fenomeni di euforia a livello dei mondiali di calcio...ma daltronde è anche quello il bello degli sport non-calcistici.

Non sono sicuro, ma non credo di sbagliarmi dicendo che questo è il primo titolo nazionale in qualsiasi sport di squadra per Trento ed il Trentino [qualche oscura squadra di tamburello potrebbe magari sconfessarmi, casomai fatemi sapere]: dicono che i soldi non fanno la felicità.

Ma hanno fatto forte la squadra. La squadra ha vinto. La gente è felice: magari il famoso adagio non è così inattaccabile :)


Io comunque in questa serata di festa, mi sono emozionato di più per il riccio ai bordi di un'aiuola. Che volete, son fatto così.

[la foto è in bassa qualità, scattata col cellulare]




W Trento!

E vabbè, concedetemelo:



"zo 'n te l'adesot
gh'è paltegane grose come cagni
su per el bondon
gh'è vache zize con i campanazi

E noi sosteniam....."

martedì 6 maggio 2008

Che fare con le Olimpiadi in Cina:



[sondaggio chiuso]

Vanno boicottate, troppe violazioni dei diritti umani: 23 voti
Non vedo perchè non andarci e gareggiare: 8
Si vada, ma l'opinione pubblica deve fare pressione per fermare i soprusi contro il Tibet: 14

Saggezza su Terre Alte

Qualche bel proverbio dialettale su Terre Alte

Concorso di idee



Osservate la foto.

In alto a sinistra, appollaiata sul ramo del larice, si distingue una figura di uccello. Secondo me è una gallina di forcello, ma potrebbe anche essere un qualche predatore notturno, magari della famiglia degli Strigidi [civette ecc.].

Purtroppo, prima che me lo chiedate, non ho una foto più nitida o un dettaglio migliore.

Io comunque voto per la "forcella": la foto è stata scattata su un pendio con esposizione NE, a 1700 metri, ancora innevato: a terra fatte tipiche ma niente impronte, perlomeno sul sentiero [ero tentato ma non ho voluto avvicinarmi di più: soffrono particolarmente il disturbo antropico]


Ecco comunque una foto recuperata dal web:




Voi che dite, si assomigliano?

lunedì 5 maggio 2008

Tempi SAT



Non so se è una mia impressione, ma sembra che man a mano che rinnovano la segnaletica SAT tolgano le indicazioni con i tempi stimati di percorrenza.

Ripeto, magari è solo una mia sensazione. So che per uso interno hanno un dbase con tutti i dati: anni fa avevo anche chiesto se c'era l'intenzione di metterlo online, in consultazione libera: non per il momento

Sul sito della SAT di Borgo trovate i sentieri gestiti dalla sezione, con i dati altimetrici e cronometrici.

domenica 4 maggio 2008

Finalmente un weekend caldo

Ammettiamolo: aprile ci aveva rotto, non faceva altro che piovere. L'altro lato della medaglia però è che c'è ancora tanta tanta neve, e anche se al sole scioglie velocemente resiste tutta una gamma di opportunità che normalmente terminavano ben prima.

Gli sci sono "in cassaforte" da un po', ma le ciaspole, per loro natura più maneggevoli, le ho tenute a portata di mano ed usate fino ad oggi. Forse è un record, per me.

In ogni caso, torno ora dalla cantina.

Si sarebbero sicuramente fatte valere ancora per tutto il mese - basta scegliere il sentiero giusto, la montagna, il versante, l'ora giusti - ma ho pensato di chiudere, anche simbolicamente, con l'inverno 2007-2008.

E così se fino ad oggi si è trattato di cercare le valli fredde, ombrose ed elevate, da domani [dalla prossima domenica, ehm] si cercheranno i pendii solivi o magari qualche montagna con clima favorevole, tipo il Baldo [ok, è OT ma...]



Tornando al titolo e al discorso "siamo un po' fuori stagione", sabato sera ottima cena in agritur, dove ho avuto il piacere di magnarmi - prima volta - una deliziosa polenta di farina di castagne.
Ingosa* come quella gialla.




* Ingosa = ingolfa, intasa


venerdì 2 maggio 2008

E' tornà el Supermario - seconda parte



Casting Kung fu Da Rider!!

Supermario Trento propone una sua versione di un video che da tempo gira in rete. Un gruppo di dementi ad un casting per mostrare la loro abilità nelle arti marziali. Doppiato e con un pò di effetti audio...funziona! :-)


HEY AMICO CASTORO

Preso da una celebre pubblicità di supermario, riadattata anche in versione video

[ndB: quest'ultima non è "ufficiale"; io tra l'altro la pubblicità in questione non l'ho mai vista]

giovedì 1 maggio 2008

E' tornà el Supermario



Pat & Stan en trentìn

SuperMario Trento vi propone un doppiaggio di questi due fenomeni! Non ho fatto molta fatica, sono forti gia loro. All'interno una gag sulla piccola polemica fatta dal signor Elio Fox (storico del dialetto), sul mio operato. :-) Peace & Love


Teletubbies "Su le maniiiii..." (no gh'è limite)

Supermario Trento mette on line un altro doppiaggio dei teletubbies, lezioni di ballo e del mitico urlo del vocalist "Su le Maniiiiiii". Buona visione


Scelte



Sono tornato a casa da circa un'ora, notte piovosa. Ma non riesco a prender sonno.


Poco fa - bello spavento - ho rischiato di investire una creatura del bosco che mi ha attraversato la strada all'improvviso: credo fosse un tasso.


Ho frenato in tempo, fortunatamente, e così ha fatto anche l'auto sconosciuta che mi seguiva [un po' troppo vicina]: ma la cosa, col senno di poi, avrebbe potuto farmi sorgere un dilemma morale.

Frenare e rischiare di farmi tamponare? O non frenare e rischiare di investire il tasso [quindi spavento, angoscia per la bestiola e sensi di colpa per mesi]?



Meglio andar piano di notte, valà.