lunedì 14 aprile 2008

Costalta - inizi ventesimo secolo

Un articolo de "L'Adige"


5 commenti:

Anonimo ha detto...

Bello il Costalta, almeno una volta all'anno ci devo salire, preferibilmente con le ciaspole.
Quest'anno sono salita dopo una grossa nevicata, io e i miei due soci abbiamo aperto la traccia in quasi un metro di neve.. devastante, ma molto appagante :D ;).. dopodichè è salito il mondo senza nememno ringraziare :P

Misty

ps: fra l'altro due anni fa ho portato giù una borsa di rifiuti.. i soliti incivili.

Bersntol ha detto...

Ti ricordi sulla cima le bandierine con le preghiere buddiste, tirate tra un omenet e un palo?

Anonimo ha detto...

Si si, se non sbaglio ho pure qualche foto.. dovrei andare a vedere negli archivi!

Misty

Bersntol ha detto...

Poi le hanno tolte, più che altro perchè il vento le aveva ormai "sbrindellate"

Bersntol ha detto...

Anzi una foto credo di averla postata nel blog qualche tempo fa