giovedì 8 novembre 2007

Habacuc ed il randagio misterioso


Mi aveva impressionato moltissimo la vicenda - dai contorni in realtà parecchio incerti - narrata da alcuni blog: un artista centroamericano avrebbe esposto un'opera di live art consistente in un povero randagio legato alla catena, e lasciato morire di fame davanti al pubblico del museo.

Inutile dirlo, raccapricciante.

Son convinto che la realtà [purtroppo] superi la fantasia, e che l'uomo riesca a fare tutto il male possibile e anche di peggio.

Leggo però sul blog di Paolo Attivissimo - un'autorità antibufala - che la realtà non è quella che inizialmente sembrava. Speriamo...


2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ho letto il blog antibufala e sono perfettamente d'accordo!!Tutti pronti ad indignarsi,firmare,non verificare,tanto costa poco!Poi di volontari seri nei centri di accoglienza degli animali abbandonati...pochi!!Li' si fa fatica!Gli animali VERI puzzano,sbavano,sono faticosi,bloccano le ferie..quelli su internet sono CARINIIIIIII!
Mi sono fatta prendere...scusa!!
A presto!
Migola

Bersntol ha detto...

Sono d'accordissimo!!