giovedì 10 gennaio 2008

I rifiuti della Campania anche in Trentino

Lasciate da parte il sospetto di razzismo. O sennò datemi pure del razzista, ma solo in questo post.


Io vi chiedo: noi ci rompiamo le balle a staccare le etichette di carta dalle bottiglie di vetro pur di differenziare il più possibile.

E giù, secondo voi, avranno mai provato a separare almeno carta e vetro?



Comunque, se il problema sono gli inceneritori che mancano, posso suggerire questo simpatico mezzo artigianale:





[lo ammetto, col 2008 son diventato più cinico)

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Non posso dare del razzista a qualcuno che dice la verità.
Neanche io ho intenzione di accettare che mi portino i loro rifiuti: si facciano gli inceneritori come tutti gli altri!
Nihal

Bersntol ha detto...

Un amico originario di giù mi ha detto che è IMPOSSIBILE che i campani accettino di fare la benchè minima differenziazione dei rifiuti

Anonimo ha detto...

già, botte piena e anche moglie ubriaca come sempre per loro! non sarebbe ora di darci un taglio?
Nihal

Sara ha detto...

Pienamente d'accordo con te! Meno male che stavolta il nostro caro De l'ai ha fatto la cosa giusta e li ha respinti questi benedetti rifiuti ! Si vede che poi la canzoncina che gli hanno creato ad hoc in fondo lo diverte !!
Ciao.

Bersntol ha detto...

Non oso immaginare che tipo di sostanze potenzialmente tossiche contengano quei rifiuti....