sabato 11 agosto 2007

Peccato non si possa fare uno scambio alla pari

Oggi non pensavo di scrivere; ma stamattina nella casella della posta [quella vera, non la posta elettronica, per capirci] qualche ignoto ha lasciato una fotocopia dell'articolo riproposto qui a fianco. Non ho fonte nè data, ma credo proprio sia de "L'Adige".

E' proprio vero, chi ha il pane non ha i denti e chi ha i denti non ha il pane. Il prete dell'articolo non fa suonare le sue campane mentre quello del mio paesot sembra che non voglia fare altro...e sapete già come la penso a riguardo. Visto che lo contestano per il motivo inverso per cui io contesto il mio [premesso che non so minimamente chi sia: mai visto in faccia] potrei proporre uno scambio alla pari...

Tra l'altro, mi consolo: tutti gli scampanamenti non danno fastidio solo a me, visto che qualcuno si è preso la briga di farci le fotocopie e infilarcele nella bussola delle lettere.


PS. il post linkato prima - del 14 agosto 2006 - mi ricorda come anche l'anno scorso la notte fosse già freddo. Ah...l'effimera estate trentina...

2 commenti:

Sempreinspiaggia ha detto...

Confermo, è uscito sull'Adige. Noi trentini siam proprio reversi, eh? E basta co ste campane, lasciatece dormì! Avrei qualcosa da ridire anche sull'inquietante sirena che suona ogni giorno in centro a Trento.

Bersntol ha detto...

Sono perfettamente d'accordo.

Probabilmente i compaesani che hanno stressato il prete amante del silenzio per riavere le scampanate sono un gruppetto di vecchietti ultrareligiosi.... e magari sordi come...campane!