lunedì 22 ottobre 2007

Il freddo autunninverno trentino

Giornate ventose: quelli del meteo provano a spacciarcelo per föhn [il gradevole vento caldo e secco tipico delle zone montane] ma a me sembra freddo, soprattutto al mattino, e freddo bécco* aggiungerei.


Per cui - non mi stancherò mai di ripetere la mia teoria, il teorema di Bersntol - in Trentino abbiamo estati che durano due mesi, autunni che durano un mesetto abbondante, inverni lunghi e rigidi [almeno per i miei gusti...].


Ma...e il titolo?


Ci arrivo: tra autunno ed inverno ho ideato una stagione-cuscinetto: l'autunninverno. Fredda ma non ancora rigida, caratterizzata da sbalzi di caldo [pochi] e freddo [molti e sempre in aumento], tipica della stagione è l'alta variabilità termica.

E' così che metà trentini va in giro con berretto di lana&piumone e metà con la t-shirt a manica corta. Totale: tutti mezzi ammalati [eh eh la matematica qui è un'opinione]

Ed è così che a casa non si sa mai se accendere il riscaldamento o tener duro un altro paio di giorni. Ma io, che a casa ci sto poco, ho un asso nella manica: i vicini freddolosi.

Torno a casa la sera sperando vivamente di trovarla tiepida pur senza aver programmato il termostato in tutta la giornata: approfitto di quando scaldano gli appartamenti di fianco al mio, e soprattutto quello sotto.


* bécco = non so darvi la traduzione letterale, diciamo che è un rafforzativo

2 commenti:

Anonimo ha detto...

in questo autunninverno sul Fersina c'è già la neve?
Nihal

Bersntol ha detto...

No no..ha nevicato qualche settimana fa ma sopra i 2000.

In realtà credo debba ancora andare stabilmente sottozero di notte